IL FLUSSOMETRO

 

Il banco di flussaggio non è una novità le prime esperienze datano gli anni ’30 ci sono delle documentazioni del Prof. Eberan Von Eberhorst tedesco che testava al flussometro delle teste da 2 a 7 valvole per determinarne la migliore efficienza, questo avveniva nel 1940-1941. Il principio è quello di far passare dell’aria nei condotti di aspirazione o di scarico creando una determinata caduta di pressione tra monte e valle che è la pressione del test. La portata che passa nel condotto in queste condizione viene misurata per ogni alzata della valvola da 1 mm fino alla massima alzata realizzando un grafico: maggiore è la portata d’aria  e maggiore sarà la prestazione del motore. 

 

I risultati, davvero molto interessanti e importanti, dato che MAI PRIMA D'ORA TESTE GUZZI FALCONE SONO STATE PROVATE A UN FLUSSOMETRO, sono state pubblicate nel nostro "MANUALE DI INGEGNERIA D'EPOCA" VOLUME 2.

 

Il flussometro "Flux 800", messo a disposizione dalla Soft-Engine

 

GUARDA IL VIDEO!

VIDEO PROVE TESTE MOTO GUZZI FALCONE AL BANCO DI FLUSSAGGIO!

MAI PRIMA D'ORA!

 

 

 

LE TESTE PROVATE

 

Le teste Moto Guzzi da testate

 

Sono state messe a confronto tre teste del motore Guzzi Falcone. Queste teste hanno ricevuto dei nomi convenzionali: abbiamo quindi la "Testa P", la "Testa S" e la "Testa AS". Queste tre teste sono originali Moto Guzzi Falcone ma hanno una diversa configurazione di valvole di aspirazione e di scarico. Inoltre esse hanno dei condotti di aspirazione differenti: un condotto di ferro per la "Testa P" (chiamiamolo convenzionalmente "FE1"), un condotto di alluminio per la "Testa S" (condotto "AL1") e un condotto di ferro per la "Testa AS" (condotto "FE2", diverso da "FE1"). E' stato poi provato un particolare condotto in ferro, diritto (chiamiamolo condotto "FE3"). Tutte e tre le teste hanno un unico condotto di scarico, lungo 600 mm. Quindi le tre teste sono state provate senza condotti e con i condotti originali, sia in aspirazione che in scarico, per un range di alzate da 1 a 14 mm con una pressione (aspirante o premente per lo scarico) di 400 mmH2O. Ma ovviamente. sono stati fatti interessanti esperimenti, come ad esempio scambiare le valvole tra testa "S" e "AS" o modificare i diametri delle valvole della "Testa P" e confrontandone i risultati.

 

I condotti di aspirazione. Da sinistra a destra:

Condotto "AL1", "FE3", "FE2" e "FE1".

 

La "Testa S" con il condotto "AL1", in alluminio, per essa originale.

 

L'esperimento n°1: la "Testa P" con un condotto di aspirazione di ferro dritto ("FE3").

 

La "Testa AS" con il condotto di scarico.

 

 

 

LE PROVE CARBURATORI

Alla "Testa S" sono stati aggiunti i carburatori "Dell'Orto" da 34 e da 36 mm, e poi è stata flussata, confrontandone quindi i risultati sia con la "Testa AS" originale che con quella con le valvole scambiate con la "Testa S". Ecco alcune immagini di questo test:

 

La "Testa S" con il carburatore "Dell'Orto" da 34 mm.

 

La "Testa S" con il carburatore "Dell'Orto" da 36 mm.

 

 

LE PROVE SILENZIATORI

Alla "Testa AS", durante la prova di scarico, sono stati aggiunti alcuni silenziatori, come si vede in figura:

 

I silenziatori provati per la "Testa S". Da sinistra a destra si vedono:

una semplice prolunga, il "Silenziatore 3", il "Silenziatore 1", 

il "Silenziatore 2" e il "Silenziatore 4", quest'ultimo di nostra produzione

 

La "Testa AS" durante la prova di scarico con il "Silenziatore 01"

 

 

 

TESTE GUZZI IN GHISA

Continua lo studio delle teste Guzzi al flussometro, recentemente sono state provate alcune teste in ghisa (Bitubo e "V"). Prove con tubo di scarico e cornetti di aspirazione (montati anche in modo... "particolare"), test con e senza valvole. Ecco alcune foto:

 

Testa Guzzi "V" in ghisa

 

Particolare della testa Bitubo in ghisa

 

 

 

I RISULTATI

 

 Esempio di grafico risultati: prove di aspirazione "Testa Falcone AS" 

 

I risultati di queste INEDITE PROVE AL BANCO DI FLUSSAGGIO DELLE TESTE GUZZI FALCONE sono stati veramente interessanti e per certi versi entusiasmanti: essi sono stati pubblicati con dovizia di grafici e tabelle nel "MANUALE DI INGEGNERIA D'EPOCA" VOLUME 2.

 

 

 

 

INGEGNERIA D'EPOCA

TEL: 335-1006259;    Email: info@ingegneriadepoca.com

 

© Powered by Soft-Engine srl  - Tutti i diritti riservati